Lunedì 17 Dicembre 2018
Sei in: Home | IUC Imposta Unica Comunale | Imposta Comunale Unica

Tassa sui Rifiuti 2013

TARES - Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi

AVVISO


Con il Decreto Legge n. 201/2011, la TARSU (tassa rifiuti solidi urbani) è stata sostituita dal TARES (Tributo comunale rifiuti e servizi indivisibili) con decorrenza 01/01/2013.

Presupposto: Il tributo è dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti.

Copertura costi: Una tra le più importanti modifiche apportate dall’introduzione del TARES consiste nella copertura totale dei costi di raccolta e smaltimento rifiuti da parte dei cittadini e delle aziende e pertanto, a partire dal 2013, l’Amministrazione comunale non può più sostenere parte dei costi con fondi propri di bilancio, come è avvenuto per gli anni precedenti, ma si vede costretta a reperire il 100% delle somme dagli utenti (famiglie e ditte).

Quantificazione tributo: Il nuovo tributo si compone di una parte fissa e di una parte variabile: - per gli immobili delle utenze domestiche la parte fissa è rapportata alla superficie dei locali e la parte variabile al numero dei componenti il nucleo familiare (per i non residenti sarà conteggiato un nucleo di 2 persone e per le abitazioni dei residenti tenute, a disposizione, sarà considerato un nucleo di 1 persona) - per gli immobili delle utenze non domestiche sia la parte fissa che quella variabile verrà applicata solamente sulla superficie. Si avvisano i cittadini/contribuenti che il nuovo tributo potrebbe portare ad aumenti derivanti dalle nuove modalità di quantificazione delle tariffe rispetto a quelle precedenti.

Maggiorazione a favore dello Stato (Tributo Servizi): A norma del comma 13 e 13 bis dell’articolo 14 del decreto legge 201 del 2011 oltre al tributo va anche applicata una maggiorazione pari a 0,30 euro per metro quadrato, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili. Tale maggiorazione per l’anno 2013 spetta interamente allo Stato e va versata con l’ultima rata del tributo. Tributo provinciale: Il comma 28 dell’articolo 14 del decreto legge 201 del 2011 mantiene l'applicazione del tributo provinciale per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell'ambiente di cui all'articolo 19 del decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 504. Tale tributo spetta alla Provincia di Viterbo nella misura del 5%.

Modalità e Scadenze di versamento: Il nuovo tributo TARES può essere pagato:
  • con modello F24 presso tutti gli sportelli bancari e postali, su tutto il territorio nazionale, senza commissioni né spese;
  • con apposito bollettino di conto corrente postale ministeriale;
  • con le altre modalità di pagamento offerte dai servizi elettronici di incasso e di pagamento interbancari.
Gli avvisi di pagamento con allegati i modelli F24 precompilati verranno recapitati ai contribuenti entro la prima scadenza prevista.
Per l’anno 2013 sono previste tre rate aventi scadenza:
  • 1^ rata - 10 Ottobre 2013
  • 2^ rata - 10 Novembre 2013
  • 3^ rata - 10 Dicembre 2013
Con la terza rata viene riscossa anche la maggiorazione di spettanza statale.

Normativa di riferimento: La norma statale di riferimento è l'articolo 14 del decreto legge 06 dicembre 2011 n. 201. La disciplina è stata modificata dall'articolo 1 comma 387 della legge 24 dicembre 2012 n. 228 e da ultimo dall’articolo 10 del decreto legge 09 aprile 2013 n. 35.

Normativa comunale di riferimento:
Informazioni: E’ possibile ricevere informazioni in merito al pagamento del tributo presso lo sportello l’Ufficio Tributi martedì, mercoledì, venerdi e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Telefono: 07614454224 – 211 – 227 - 229
Fax: 07614454249

E-mail: tributi@comune.tuscania.vt.it

IL RESPONSABILE DEL TRIBUTO
F.to (Dott.ssa ANNA RITA PAPACCHINI)

IL SINDACO
F.to (Massimo NATALI)