Domenica 20 Agosto 2017
Sei in: Home | Cosa fare per

Cosa fare per

Elenco dei procedimenti Amministrativi divisi per settore:

Lavori pubblici, ambiente, patrimonio



Servizio demografici, elettorale e leva



Servizi Sociali



Affari generali e istituzionali



Cultura, Turismo, Pubblica istruzione, Sport e Biblioteca



Tributi e imposte comunali



Vigilanza urbana



Settore edilizia privata, S.U.E. e urbanistica



Procedimento: Albo Giudici Popolari

Descrizione: La richiesta di iscrizione , indirizzata al Sindaco, redatta in carta libera e completa delle dichiarazioni relative al possesso dei requisiti richiesti, deve essere presentata , nel termine sopraindicato, all' Ufficio Elettorale del Comune di Tuscania, oppure inviata per posta, fax o e-mail unitamente alla copia della Carta d'Identità o altro documento di riconoscimento in corso di validità.
I moduli per le domande sono disponibili presso la sede dell'Ufficio Elettorale del Comune in Piazza F.Basile n.1

A chi rivolgersi:
Claretta Conticiani
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454244 - fax: 0761.4454245

Giulio Capati
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454220 - fax: 0761.4454245

Cosa occorre: I cittadini residenti, iscritti nelle liste elettorali del Comune, possono richiedere l'iscrizione negli elenchi dei Giudici Popolari di Corte d'Assise e Corte d'Assise d'Appello, entro il mese di luglio di ciascun anno dispari.
Requisiti:
-cittadinanza italiana e godimento dei diritti politici;
-età non inferiore ai 30 anni e non superiore ai 65 anni;
titolo di studio:
scuola media inferiore per l'iscrizione nell'albo dei Giudici Popolari di Corte d'Assise,scuola media superiore per l'iscrizione nell'albo dei Giudici Popolari di Corte d'Assise d'Appello.
Non possono assumere l'ufficio di Giudice Popolare :
i magistrati e in generale, i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all'ordine giudiziario;
gli appartenenti alle forze armate dello Stato o a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipendente dello Stato, in attività di servizio;
i ministri di qualsiasi culto e i religiosi di qualsiasi ordine e congregazione

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti




Procedimento: Aliquote ICI anno 2011

Descrizione: Le aliquote I.C.I. per il 2011 sono:
- Aliquota ordinaria 7 per mille;
- Aliquota 1^casa da corrispondere solamente per gli immobili accatastati con cat. A08 - A01, aliquota 5,5 per mille ed € 103,29 di detrazione

L'importo minimo da corrispondere é di € 12,00.

Il numero di c/c è 10298016
Intestato a: Comune di Tuscania Serv. Tesoreria I.C.I.

Aliquote approvate con Delibera di Consiglio n. 16 del 10.05.2011.

A chi rivolgersi:
Giselda Barlozzini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454230 - fax: 0761 4454247

Silvia Di Marchi
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454229 - fax: 0761 4454247



Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini




Procedimento: Apertura Agenzia d'Affari

Descrizione: Per iniziare la suddetta attività, bisogna presentare al protocollo generale la seguente domanda in DUPLICE copia.

Cosa occorre: vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Apertura circolo privato

Descrizione: Per iniziare la suddetta attività, bisogna presentare al protocollo generale la seguente domanda in DUPLICE copia.

Cosa occorre: vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Autolettura contatore acqua

Descrizione: Il contatore dell'acqua viene letto una volta all'anno dai letturisti incaricati dal comune. In caso che il contatore, per vari motivi, non venga letto, l'utente può provvedere ha leggere da solo e comunicare all'ufficio Tributi la lettura.

Cosa occorre: Il modello per l'autolettura.

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regolamento acquedotto (pdf 91.65 KB)


Procedimento: Autorizzazione allo scarico delle acque reflue

Descrizione: Per ottenere l’autorizzazione, bisogna presentare al protocollo generale l’apposita domanda corredata degli allegati necessari.

A chi rivolgersi:
Monica Veruschi
martedì 10.00 - 12.00 - giovedì 10.00 - 11.00
telefono: 0761 4454225 - fax: 0761 4454234

Cosa occorre: vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:
Scheda Tecnica (pdf 49.78 KB)

Norme di riferimento:
D.lgs 152/2006 (pdf 186.22 KB)
D.lgs 258/2000 (pdf 138.27 KB)


Procedimento: Autorizzazione paesaggistica

Descrizione: .



Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Carta d'identità

Descrizione: La carta d'identità può essere chiesta da chi ha compiuto il quindicesimo anno di età al comune di residenza. In casi particolari può essere rilasciata anche ai non residenti, con il nulla osta del comune di iscrizione anagrafica. Può essere rinnovata a decorrere dal centottantesimo giorno precedente la scadenza. Il documento ha validità temporale di dieci anni.

A chi rivolgersi:
Giulio Capati
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454220 - fax: 0761.4454245

Claretta Conticiani
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454244 - fax: 0761.4454245

Cosa occorre: Se rinnovo, la precedente carta d'identità scaduta o l'eventuale denuncia di smarrimento (presso i carabinieri) - 3 fotografie identiche, formato tessera.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Termini del procedimento: immediatamente dopo la richiesta

Modulistica di riferimento:
Carta d'identità (doc 41.00 KB)

Norme di riferimento:
D.P.R. n.649/74 (pdf 68.95 KB)


Procedimento: Cessazione utenza acqua

Descrizione: Per cessare un'utenza bisogna recarsi presso lo sportello tributi con la matricola e la lettura del contatore in questione e compilare l'istanza. L'ufficio emetterà un bollettino di € 15,49,da pagare presso l'ufficio postale, come indennizzo all'intervento del fontaniere che metterà i sigilli.

A chi rivolgersi:
Piero Pantalei
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454211 - fax: 0761 4454247

Giorgio Montechiarini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454227 - fax: 0761 4454247

Cosa occorre: Matricola del contatore - Lettura del contatore - Dati catastali abitazione

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Termini del procedimento: 15 giorni

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regoalmento Acquedotto (pdf 91.65 KB)


Procedimento: Cessazione utenza illuminazione votiva

Descrizione: Per cessare un utenza di luce votiva bisogna presentare domanda al settore tributi. La cessazione avrà effetto dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello della domanda. Se è già stato emesso il ruolo si procederà ad uno sgravio dei mesi per i quali l'utenza non sarà più attiva.

A chi rivolgersi:
Silvia Di Marchi
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454229 - fax: 0761 4454247

Giselda Barlozzini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454230 - fax: 0761 4454247

Cosa occorre: Nominativo dell'intestatario, nominativo della salma.

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Modulistica di riferimento:
Distacco utenza votiva (pdf 112.64 KB)

Norme di riferimento:
Regolamento luci votive (pdf 54.46 KB)


Procedimento: Compensazione della spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale

Descrizione: L'utente, con un valore ISEE inferiore a € 7.500,00 può richiedere l’agevolazione economica relativa alla spesa per l’energia elettrica e/o gas naturale.
Scadenza di presentazione della domanda: senza scadenza.

Cosa occorre: Documento d'identità del richiedente, autocertificazione componenti nucleo ISEE (Allegato CF) o copia elenco da attestazione ISEE, autocertificazione famiglia numerosa (Allegato FN) nel caso di nucleo familiare con 4 o più figli a carico, atto di delega (Allegato D) se il richiedente utilizza un delegato per presentare domanda.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Comunicazione dell'inizio dei lavori (CIL)

Descrizione: Comunicazione dell'inizio dei lavori (CIL) - per interventi di edilizia libera (art. 6, comma 2, lettere b), c), d) ed e), d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380)



Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Comunicazione fine lavori

Descrizione:



Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Comunicazione ICI (non obbligatoria)

Descrizione: La comunicazione I.C.I. non deve essere presentata quando gli elementi rilevanti ai fini dell'imposta comunale dipendono da atti per i quali sono applicabili le procedure telematiche previste dall'articolo 3 bis del D. Lgs. 18.12.1997, n. 463, relativo alla disciplina del modello unico informatico (MUI).
Sono in ogni caso escluse dall'obbligo, le seguenti fattispecie:
* variazioni di valore imponibile conseguenti a variazioni catastali;
* la costituzione e l'esercizio del diritto reale di abitazione del coniuge superstite sull'unità immobiliare adibita ad abitazione principale e relative pertinenze a seguito di successione, ai sensi dell'articolo 540 C.C., a condizione che sia stata presentata la prescritta denuncia di successione e che il coniuge superstite risulti anagraficamente residente nell'unità in questione alla data di apertura della successione;
* gli immobili inclusi nella dichiarazione di successione;
* i soggetti passivi di cui all'articolo 6, comma 3 bis, del D.Lgs. 504/92, a condizione che abbiano presentato apposita dichiarazione sostitutiva ai sensi del Dpr 28.12.2000 n. 445 attestante il possesso dei requisiti richiesti entro e non oltre il termine di scadenza del versamento a saldo dell'imposta per l'anno di riferimento.

A chi rivolgersi:
Giselda Barlozzini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454230 - fax: 0761 4454247

Silvia Di Marchi
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454229 - fax: 0761 4454247



Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regolamento ICI (pdf 69.19 KB)


Procedimento: Comunicazione ICI (obbligatoria)

Descrizione: La comunicazione I.C.I. deve essere presentata in tutti i casi in cui il Comune non è in possesso delle informazioni necessarie per verificare il corretto adempimento dell'obbligazione tributaria compresi i casi di riduzioni d'imposta.
I soggetti passivi devono, nei casi previsti dalla normativa vigente, comunicare, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui ha avuto luogo, la modificazione di soggettività passiva.

A chi rivolgersi:
Giselda Barlozzini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454230 - fax: 0761 4454247

Silvia Di Marchi
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454229 - fax: 0761 4454247



Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regolamento ICI (pdf 69.19 KB)


Procedimento: Comunicazione inizio lavori asseverata (CILA)

Descrizione: Con la comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) in edilizia libera (prevista per gli interventi indicati all’articolo 6, comma 2, lettere a ed e-bis, d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) possono essere realizzati:
  • gli interventi di manutenzione straordinaria che non riguardano le parti strutturali degli edifici, compresa l'apertura di porte interne e lo spostamento di pareti interne, il frazionamento o accorpamento di unità immobiliari senza modifiche della volumetria complessiva dell’edificio e senza modifiche di destinazione d’uso;
  • le modifiche interne di carattere edilizio sulla superficie coperta dei fabbricati adibiti ad esercizio d'impresa, sempre che non riguardino le parti strutturali, ovvero le modifiche della destinazione d'uso dei locali adibiti ad esercizio d'impresa.




Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Comunicazione Intrattenimento all'interno di pubblico esercizio - Piano Bar

Descrizione: Per iniziare la suddetta attività occorre presentare al protocollo generale la seguente istanza in DUPLICE copia

Cosa occorre: Vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Roberto Falleroni

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Concessione cimiteriale

Descrizione: L’ufficio competente, acquisita la richiesta, provvederà a comunicare l’importo della concessione che dovrà essere versato presso la Tesoreria Comunale – Banca di Viterbo Credito Cooperativo – Filiale di Tuscania. A pagamento avvenuto la Giunta Comunale formalizzerà la concessione a cui farà seguito la stipula del contratto, le cui spese sono a carico del concessionario.
Possono presentare richiesta per la concessione i cittadini residenti nel Comune, con possibilità di richiedere la concessione di n. 2 loculi, uno dei quali destinato al coniuge;
Attualmente le concessioni sono sospese per indisponibilità sia di aree che di loculi.

Cosa occorre: Per ottenere la concessione occorre presentare apposita domanda in bollo (€ 14,62).

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Concessione patrocini, sovvenzioni, contributi e benefici economici, in materia di cultura, turismo e pubblica istruzione ad Associazioni, Enti pubblici e privati, Istituti, Comitati, Scuole.

Descrizione: L’intervento comunale può essere di 3 tipi:
a. concessione di contributo in denaro: si intende la corresponsione di somme a fondo perduto per le attività finalizzate al raggiungimento di scopi sociali, culturali, turistici, didattici ecc.
b. attribuzione di vantaggi economici: si intende la fruizione di un bene di proprietà dell'Ente o la fornitura di un servizio senza corrispettivo.
c. patrocinio: costituisce il riconoscimento da parte del Comune delle iniziative promosse da enti, associazioni, organizzazioni pubbliche e private, di particolare valore sociale, morale, culturale, educativo, sportivo, ambientale ed economico, le quali dovranno essere pubblicizzate con l'indicazione "Con il Patrocinio del Comune di Tuscania".

Gli interventi effettuati mediante erogazione di contributi ed attribuzione di vantaggi economici, possono essere di due tipi:
a. finalizzati a specifiche attività, manifestazioni, iniziative o progetti (contributi una-tantum);
b. finalizzati al sostegno dell’attività annuale di Associazioni Enti pubblici o privati, Istituti, Comitati, scuole e che, per i loro scopi statutari, perseguono in modo continuativo, l’interesse della collettività (contributi annuali).
La concessione di contributi annuali viene disposta esclusivamente per le Associazioni e Enti iscritti all'Albo Comunale e che svolgono la propria attività a beneficio del territorio comunale.
Sono ammessi alla concessione di contributo le Associazioni e gli Enti Pubblici e Privati, i Comitati, gli Istituti, scuole e i singoli cittadini che:
a) abbiano sede nel Comune di Tuscania o che comunque svolgano l’iniziativa nel territorio comunale. Per iniziative di enti o associazioni che non hanno sede nel Comune di Tuscania o che si svolgano all’esterno del territorio comunale, il Comune può intervenire quando l’iniziativa abbia rilevanza per la Città o ne promuova l’immagine, il prestigio, la cultura, le arti, le tradizioni, la storia.
b) che dimostrino attività di interesse sociale e pubblico.
c) non abbiano finalità di lucro.
d) abbiano svolto almeno sei mesi di attività dalla loro costituzione (nel caso di associazioni, comitati, enti, ecc.);
e) dimostrino attività con finalità culturale, turistica, scientifica, sociale, artistica, continuativa di pubblico interesse.
Sono escluse dal patrocinio e dai benefici economici le iniziative che prevedono il pagamento per accedere all’iniziativa, mentre potranno essere ammesse quelle a scopo benefico e che prevedono un’offerta all’ingresso.
Sono escluse, inoltre, dal patrocinio e dai benefici economici le iniziative di promozione commerciale, iniziative non rivolte alla cittadinanza ma a categorie specifiche e predefinite (es. assemblee dei soci).
Chi intende accedere ai contributi o alle altre forme di sostegno economico finanziario, previste dal vigente Regolamento, deve rivolgere apposita domanda al Sindaco.
Nella domanda, redatta in carta libera su apposito modello (facsimile allegato A), dovrà essere chiaramente specificato o allegato:
 generalità del richiedente. In caso di persona giuridica, oltre alla sua denominazione, dovranno essere indicate le generalità delle persone fisiche che legalmente la rappresentano;
 il tipo di concessione richiesta;
 programma dettagliato dell'iniziativa o relazione descrittiva dell'attività per la quale il contributo viene richiesto, con indicazione del periodo di svolgimento e della relativa previsione analitica di spesa che il richiedente prevede di sostenere, le entrate con le quali si propone di fronteggiarla, compresi eventuali altri contributi ottenuti o richiesti per la realizzazione della medesima (entrate di " natura commerciale": sponsor, biglietti, quote di partecipazione ecc), le finalità che si intendono perseguire;
 Codice Fiscale/ P.I.;
 atto costitutivo e statuto (se trattasi di società o di associazioni di qualsiasi tipo). Nel caso tali atti siano già depositati, verranno segnalate eventuali variazioni.
 indicazione del nominativo della persona incaricata di quietanzare per conto del soggetto richiedente o, in alternativa, gli estremi del conto corrente del soggetto richiedente;
 espressa accettazione delle norme del presente regolamento;
In caso di richiesta di contributi una - tantum, esenzioni e patrocini per lo svolgimento di manifestazioni ed eventi, le domande devono essere presentate con almeno 30 giorni di anticipo sulla data di svolgimento dell'iniziativa stessa o della realizzazione del progetto. (facsimile allegato A)
In caso di richiesta di contributi annuali finalizzati al sostegno dell’attività svolta da soggetti che per i loro scopi statutari e sociali svolgono continuativamente attività di interesse della collettività, le domande devono essere presentate entro il 30 novembre dell’anno precedente a quello per cui si chiede il contributo (facsimile allegato A).
Le domande verranno esaminate dalla Giunta Comunale, su proposta dell’Assessorato competente. La somma concessa non può superare l’entità del disavanzo.
La somma ammessa a contributo, approvata dalla Giunta Comunale viene liquidata mediante apposito atto del Responsabile del Settore competente, a seguito della presentazione della seguente documentazione entro 30 giorni dal termine della manifestazione (facsimile allegato B al presente Regolamento):
• relazione descrittiva dell’iniziative o dell'attività per la quale il contributo comunale è stato concesso;
• consuntivo delle spese sostenute e delle entrate conseguite;
• dichiarazione di eventuale esonero da applicabilità della ritenuta fiscale del 4% (allegato C)
La corresponsione dei contributi una tantum è subordinata all’acquisizione della dichiarazione e documentazione di cui sopra e, in ogni caso, non dovrà essere superiore alla previsione iniziale di spesa e comunque proporzionale alle spese effettivamente sostenute e documentate.
I beneficiari del contributo annuale dovranno inviare, entro il 20 febbraio dell’anno successivo all’esercizio per cui hanno ricevuto il beneficio, la dichiarazione (all. B) allegata al presente Regolamento.

A chi rivolgersi:
Amelia Pucciotti
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454217 - fax:

Cosa occorre: Marca da bollo da € 14,62 (escluse Associazioni ONLUS iscritte)

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Concessione spazi, impianti, locali e attrezzature di proprietà comunale per esposizioni, mostre, conferenze, ecc.

Descrizione: Il Comune per la realizzazione di iniziative e attività culturali, sportive, ricreative e del tempo libero può concedere l’uso temporale di locali, spazi, impianti, attrezzature di proprietà comunale. La concessione è sempre subordinata alla preventiva concessione dell’agibilità dei locali e non comprende l’uso, a carico del Comune, degli impianti elettrici e telefonici. Il Comune non assume alcuna responsabilità verso terzi per l’uso che viene fatto dei locali spazi, impianti, attrezzature per l’organizzazione della manifestazione.

A chi rivolgersi:
Elisabetta Salta
dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454243 - fax:

Amelia Pucciotti
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454217 - fax:



Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Concessione uso a terzi del Teatro Comunale

Descrizione: Il Teatro è concesso in locazione a scuole, circoli, compagnie, associazioni, enti e privati per attività di promozione culturale anche estranei al territorio. Le richieste di concessione, compilate su apposito stampato, dovranno pervenire all’ufficio protocollo e indirizzate all’Assessorato alla Cultura con congruo anticipo dalla data fissata per la manifestazione. L’ufficio comunicherà con lettera la concessione del Teatro e le modalità di utilizzo dello stesso. Non si intendono valide richieste verbali o informali. Canone di affitto Il Teatro è concesso in uso, previo pagamento, a titolo di locazione, della somma di € 350,00 per ogni spettacolo, comprese le prove generali. Al fine di favorire le Compagnie e le Associazioni locali il prezzo della locazione è stabilito in € 250,00 per ogni spettacolo; Per iniziative diverse dagli spettacoli, che richiedono minore impegno della struttura (convegni, conferenze ecc. e per iniziative di associazioni che hanno una funzione sociale o culturale) l’importo è stabilito in € 150,00 per ogni iniziativa; d) per lo spazio del foyer, il costo è di € 70,00 per il primo giorno e di € 20,00 per ogni giorno successivo, qualunque sia l’attività in esso svolta; Per la pulizia della struttura, il richiedente dovrà provvedere direttamente, tramite la Ditta appaltatrice del servizio, previa comunicazione alla stessa prima dell’utilizzo del Teatro. Il mancato pagamento della prestazione ne pregiudica la concessione. Tutti i soggetti che intendono affittare il Teatro oltre al pagamento anticipato dell’affitto devono contestualmente depositare una cauzione di € 150 presso l’ufficio economato del Comune, il quale rilascerà una ricevuta di pagamento.

A chi rivolgersi:
Elisabetta Salta
dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454243 - fax:

Amelia Pucciotti
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454217 - fax:

Cosa occorre: Marca da bollo da € 14,62 (escluse Associazioni ONLUS iscritte) - Pagamento del canone.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:
Pianta palco Teatro (pdf 2,711.81 KB)

Norme di riferimento:


Procedimento: Concessione uso a terzi Sala Conferenze della Biblioteca Comunale “Ex Tempio Santa Croce”

Descrizione: La Sala Conferenze della Biblioteca Comunale “Ex Tempio Santa Croce” è concessa in locazione a scuole, circoli, compagnie, associazioni di qualsiasi genere, enti e soggetti privati con sede in Tuscania o di interesse Provinciale, Regionale e Nazionale per lo svolgimento di riunioni, iniziative, convegni, congressi, conferenze, manifestazioni artistiche, musicali, culturali e scientifiche, mostre, assemblee, matrimoni civili. L’istanza di utilizzazione della sala Conferenze dovrà essere compilata in ogni sua parte sull’apposito modulo da ritirare presso l’Ufficio Cultura, P.I., Sport e Turismo o disponibile sul sito internet del Comune di Tuscania www.comune.tuscania.vt.it. e trasmessa almeno 30 giorni prima della prevista data di utilizzo. L’autorizzazione all’utilizzo della Sala Conferenze verrà rilasciata dal Responsabile del Settore entro 15 giorni dalla data di presentazione, previo versamento del corrispettivo dovuto. E’ previsto l’utilizzo gratuito della Sala Conferenze a favore degli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado per finalità connesse alla didattica e degli Enti Pubblici per finalità istituzionali, nonché per le iniziative proprie o patrocinate da questo Ente.

A chi rivolgersi:
Amelia Pucciotti
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454217 - fax:

Cosa occorre: Marca da bollo da € 14,62.
UTILIZZO SALA CONFERENZE PER CONFERENZE, MOSTRE, CONCERTI, RIUNIONI ED EVENTI VARI
Utilizzo per un giorno € 100,00
Utilizzo per ogni giorno successivo € 15.000

UTILIZZO SALA CONFERENZE PER MATRIMONI CIVILI
Celebrazione matrimoni civili per residenti in orario feriale mattutino € 100,00
Celebrazione matrimoni civili per residenti in orario feriale pomeridiano o festivo mattutino € 150,00
Celebrazione matrimoni civili per non residenti in orario feriale pomeridiano o festivo mattutino € 250,00

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Costo di costruzione e Oneri Concessori

Descrizione: Determinazione del costo di costruzione e calcolo Oneri Concessori, Delibera della Giunta Comunale n. 150 del 24.08.2009. Il foglio del calcolo degli oneri concessori è da allegare obbligatoriamente al progetto presentato e deve essere firmato dal tecnico progettista.



Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Definizione R1 R2 R3 (pdf 669.80 KB)


Procedimento: Dichiarazione TARES

Descrizione: La dichiarazione TARES va presentata entro 60 giorni dal fatto che ne determina l'obbligo (inizio, variazione o cessazione dell'utenza).

Soggetto passivo: Per le utenze domestiche è l'intestatario della scheda di famiglia per i residenti; per i non residenti gli occupanti a qualsiasi titolo. Per le utenze non domestiche è il soggetto legalmente responsabile dell'attività.

Per la dichiarazione va utilizzato l'apposito modulo completo di tutti i dati. La dichiarazione è valida anche per gli anni successivi.



Responsabile procedimento: Dr.ssa Anna Rita Papacchini

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regolamento TARES (pdf 142.59 KB)
Tariffe TARES (pdf 61.33 KB)


Procedimento: Domanda di Assegno per maternità.

Descrizione: Le madri non lavoratrici hanno diritto ad un assegno di maternità erogato dall’INPS.
Scadenza di presentazione della domanda: sei mesi (180 giorni) dalla data di nascita del figlio

Cosa occorre: fotocopia documento madre non lavoratrice, fotocopia ISEE, carta di soggiorno per le persone non facenti parte paesi CEE.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
L.448/98 art. 65 (doc 23.00 KB)


Procedimento: Domanda di concessione di contributo per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, ai sensi della legge 9 gennaio 1989, n.13.

Descrizione: l’utente portatore di handicap o l’esercente di potestà o tutela su persona portatore di handicap può richiedere il contributo previsto dall’art. 9 della legge 9 gennaio 1989 n.13, per la realizzazione di opere da realizzarsi in edifici privati al fine di rimuovere una o più barriere che creano difficoltà.
Scadenza per la presentazione della domanda: entro il giorno 28 del mese di febbraio.

Cosa occorre: fotocopia documento del richiedente - marca da bollo da 14,62 € - certificato medico in carta libera attestante l’handicap - dichiarazione sostitutiva di atto notorio - certificato USL (o fotocopia autenticata) attestante l’invalidità totale con difficoltà di deambulazione.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
L. 13 del 09 gennaio 1989 (pdf 89.35 KB)


Procedimento: domanda di inserimento nella graduatoria finalizzata all’assegnazione in locazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Descrizione: l’utente può presentare questa domanda per la richiesta di assegnazione e di inserimento in graduatoria per ottenere la casa di Edilizia Residenziale Pubblica (Casa Popolare).
Scadenza di presentazione della domanda: bando aperto.

Cosa occorre: Copia del documento del richiedente, una marca da bollo da € 14,62, Dichiarazione dei redditi (CUD, modello 730, etc..)
Nei casi in cui previsti:
Copia del contratto di affitto regolarmente registrato se affittuario.
Copia eventuale provvedimento giudiziario di sfratto.
Copia di eventuali invalidità civili o legge 104/92.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Domanda di iscrizione al servizio di trasporto scolastico

Descrizione: Il servizio di trasporto scolastico viene organizzato annualmente secondo il calendario scolastico, stabilito dal Ministero della Pubblica Istruzione e dagli Organismi Scolastici, dal lunedì al sabato, articolandosi su orari antimeridiani. L'Ufficio Istruzione, in corrispondenza dell'entrata in vigore dell'orario definitivo dei plessi scolastici, predispone un piano annuale di trasporto scolastico con l'indicazione delle fermate, degli orari e dei percorsi sulla base degli accordi organizzativi con il Dirigente Scolastico, della disponibilità dei mezzi e delle risorse disponibili. Gli interessati sono invitati a compilare la domanda d'iscrizione (scaricabile da questa pagina e reperibile presso l'Ufficio Pubblica Istruzione) e restituirla debitamente compilata all'Ufficio Istruzione del Comune di Tuscania entro il 30 giugno di ogni anno. Le domande di iscrizione al servizio saranno accolte tenuto conto dei seguenti criteri la cui elencazione costituisce ordine di priorità: A) i portatori di handicap, B) lontananza della residenza dall'edificio scolastico C) le domande verranno esaminate in ordine strettamente cronologico deducibile dalla data di protocollocazione. Sono comunque esclusi dal servizio coloro che si trovano ad una distanza dalla scuola, percorsa a piedi, inferiore a 800 metri. Per le scuole dell'infanzia il servizio di trasporto verrà eseguito solo se ci saranno almeno n. 20 bambini iscritti e verrà effettuato dopo il normale orario scolastico di entrata al mattino della scuola dell'obbligo.

A chi rivolgersi:
Elisabetta Salta
dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454243 - fax:

Amelia Pucciotti
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454217 - fax:

Cosa occorre: Copia fotostatica del documento d'identità del genitore.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:
Domanda scuolabus (doc 50.00 KB)

Norme di riferimento:


Procedimento: Domanda per il rinnovo / rilascio tessera COTRAL per l’acquisto di titoli di viaggio a tariffa ridotta (L.R. 30/98).

Descrizione: l’utente avente uno o più requisiti riportati nel modulo di domanda qui allegato possono richiedere una tessera per l’acquisto dei titoli di viaggio usufruendo di una riduzione sul costo del biglietto o dell’abbonamento in base al requisito barrato.

Cosa occorre: fotocopia documento del richiedente
secondo i casi evidenziati nell’apposito modulo:
• modello 69/TER;
• certificato di inabilità o invalidità;
• cedolino di pensione INPS;
• modello C 15 rilasciato dall’ufficio di collocamento dove si è iscritti;
• dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante che il reddito personale annuo, calcolato ai fini dell’IRPEF, non risulti superiore a quello previsto dal VI° comma art. 14 della legge 29/02/90 n°33 e successive modificazioni;
• ricevuta di C/C n°17176017 di € 5,16 intestato a CO.TRA.L. SpA (L.R. 30/98) : importo dovuto anche con esito negativo.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:
Modello_tessera_COTRAL (pdf 142.07 KB)

Norme di riferimento:
L.reg. 30/98 (pdf 203.61 KB)


Procedimento: domanda per la concessione di benefici e contributi economici per il sostegno al disagio sociale ed economico.

Descrizione: Hanno diritto alla concessione di contributi e sussidi tutti i cittadini e le famiglie residenti nel territorio del Comune di Tuscania che versino nelle condizioni di disagio e rischio sociale e di emarginazione. Questa tipologia di interventi e i servizi debbono essere ordinati al perseguimento delle seguenti finalità:
a) prevenire e rimuovere le cause di ordine economico sociale e psicologico che possono ingenerare situazione di bisogno sociale o fenomeni di emarginazione negli ambienti di vita, di studio e di lavoro;
b) rendere effettivo il diritto di tutti i cittadini ad usufruire delle strutture, dei servizi e delle prestazioni sociali, secondo modalità che assicurino possibilità di scelta a parità di costi;
c) agire a sostegno della famiglia e dell’ individuo garantendo, anche ai cittadini in difficoltà, la permanenza nel proprio ambiente familiare e sociale, provvedendo, se necessario, dietro la loro libera scelta, all’inserimento in nuclei familiari, para familiari o comunitari-sostitutivi ;
d) favorire e sostenere l’ inserimento sociale, scolastico lavorativo dei soggetti disabili, degli emarginati o a rischio di emarginazione.

Cosa occorre: Fotocopia documento di identità valido. Attestazione ISEE il cui importo non superi € 7.500,00. N.B. Prima di presentare una qualsiasi domanda è necessario un colloquio con uno degli assistenti sociali che in base al caso specifico richiederà la documentazione necessaria.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti


Norme di riferimento:


Procedimento: Inizio attività sala giochi

Descrizione: Per iniziare la suddetta attività, occorre presentare al protocollo generale la seguente istanza di autorizzazione in DUPLICE copia. Secondo quanto disposto dal comma 3, dell'art. 3 del d.l. n° 138/2011, alla scadenza dell'anno dalla data di entrata in vigore del decreto n° 138/2011 per iniziare la suddetta attività è sufficiente presentare una Scia in duplice copia.

Cosa occorre: vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:
Apertura sala giochi (pdf 129.01 KB)

Norme di riferimento:
Art. 110 del T.U.L.P.S. (pdf 101.06 KB)
S.C.I.A. (pdf 255.87 KB)
Approfondimento (pdf 248.34 KB)


Procedimento: Iscrizione Albo Presidenti di Seggio

Descrizione: La richiesta di iscrizione, indirizzata al Sindaco, redatta in carta libera e completa delle dichiarazioni relative al possesso dei requisiti richiesti, unitamente a copia della Carta d'identità o altro documento di riconoscimento in corso di validità, deve essere presentata, entro il mese di ottobre di ciascun anno, o inviata per posta, fax o e-mail all'Ufficio Elettorale.

A chi rivolgersi:
Claretta Conticiani
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454244 - fax: 0761.4454245

Giulio Capati
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454220 - fax: 0761.4454245

Cosa occorre: Cittadinanza italiana, residenza e iscrizione nelle liste elettorali del Comune e godimento dei diritti politici.
Eta' non superiore ai 70 anni.
Titolo di studio: Diploma di scuola media superiore.
Sono esclusi dalla funzione di presidente di seggio elettorale: i dipendenti del Ministero dell'Interno e del Ministero dei Trasporti; gli appartenenti alle Forze Armate, in attivita' di servizio; i medici delle UU.SS.LL. incaricati delle funzioni gia' di competenza dei medici provinciali, degli ufficiali sanitari e dei medici condotti; i segretari comunali ed i dipendenti dei Comuni addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali; i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti




Procedimento: Iscrizione albo scrutatori di seggio

Descrizione: I cittadini residenti , iscritti nelle liste elettorali del Comune, possono richiedere l'iscrizione nell'albo degli Scrutatori entro il mese di novembre di ciascun anno.

A chi rivolgersi:
Claretta Conticiani
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454244 - fax: 0761.4454245

Giulio Capati
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454220 - fax: 0761.4454245

Cosa occorre: cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici; titolo di studio: Scuola dell'obbligo; Sono esclusi dalla funzione di scrutatore di seggio elettorale: i dipendenti dei Ministeri dell'Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti; gli appartenenti alle Forze Armate, in attivita' di servizio; i medici delle UU.SS.LL. incaricati delle funzioni gia' di competenza dei medici provinciali, degli ufficiali sanitari e dei medici condotti;

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti




Procedimento: Istallazione giochi leciti

Descrizione: Per iniziare la suddetta attività, bisogna presentare al protocollo generale la seguente domanda in DUPLICE copia.

Cosa occorre: vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:
Denuncia giochi leciti (doc 122.00 KB)

Norme di riferimento:
Art. 110 del T.U.L.P.S. (pdf 101.06 KB)
S.C.I.A. (pdf 255.87 KB)


Procedimento: Istanza Manifestazione temporanea con intrattenimento pubblico

Descrizione: Per iniziare la suddetta attività occorre presentare al protocollo generale la seguente istanza in DUPLICE copia.

Cosa occorre: N. 2 marche da bollo. Vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Roberto Falleroni

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Lotterie, tombole e pesche di beneficenza

Descrizione: Per iniziare la suddetta attività, bisogna presentare al protocollo generale la seguente domanda in DUPLICE copia.

Cosa occorre: vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:
Domanda per lotterie (pdf 178.63 KB)

Norme di riferimento:
Art. 10 del D.lgs. 460/97 (pdf 51.58 KB)


Procedimento: Matrimoni civili Sala del Consiglio

Descrizione: Chi vuole celebrare matrimonio civile presso la sala del Consiglio comunale deve inoltrare domanda almeno 40 giorni prima della data dell'evento.
Per tutte le disposizioni dettagliate si rimette al regolamento allegato.

Cosa occorre: Per ottenere la concessione occorre presentare apposita domanda in bollo (€ 14,62).

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Nuova utenza acqua

Descrizione: L'utente per allacciare una nuova utenza acqua deve recarsi presso lo sportello tributi per fare la domanda. L'ufficio poi provvederà a protocollare la stessa dopo di che la girerà all'ufficio Tecnico comunale che, se sarà necessario, effettuerà un sopralluogo per quantificare la spesa di allaccio.

A chi rivolgersi:
Piero Pantalei
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454211 - fax: 0761 4454247

Giorgio Montechiarini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454227 - fax: 0761 4454247

Cosa occorre: Una marca da bollo da € 14,62 e i dati catastali dell'abitazione.

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Termini del procedimento: 15 giorni

Modulistica di riferimento:
Nuova utenza acqua (pdf 65.54 KB)

Norme di riferimento:
Regoalmento Acquedotto (pdf 91.65 KB)


Procedimento: Nuovo allaccio utenza illuminazione votiva

Descrizione: Se si vuole allacciare una utenza votiva bisogna fare domanda al settore tributi. Se la domanda avviene dopo che è stato emesso il ruolo si dovrà pagare, all'economo comunale, sia il diritto di allaccio e sia la quota parte del canone. La decorrenza del canone parte dal 1° giorno del bimestre solare successivo a quello della domanda.

A chi rivolgersi:
Giselda Barlozzini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454230 - fax: 0761 4454247

Silvia Di Marchi
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454229 - fax: 0761 4454247

Cosa occorre: Nominativo dell'intestatario, nominativo della salma

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regolamento luci votive (pdf 54.46 KB)


Procedimento: Plateatico circo e spettacoli viaggianti

Descrizione: La suddetta richiesta va presentata al protocollo generale (anche per posta) in DUPLICE copia, almeno 30 giorni prima dell'istallazione.

Cosa occorre: Due marche da bollo da 14,62 e altri allegati vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Art. 80 del T.U.L.P.S. (pdf 40.56 KB)


Procedimento: Plateatico giostre

Descrizione: La suddetta richiesta va presentata al protocollo generale (anche per posta) in DUPLICE copia, almeno 30 giorni prima dell'istallazione.

Cosa occorre: Due marche da bollo da 14,62 e altri allegati vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:
Plateatico giostre (doc 43.50 KB)

Norme di riferimento:
Art. 80 del T.U.L.P.S. (pdf 40.56 KB)


Procedimento: Progetto Piedibus

Descrizione: Il "PIEDIBUS" è una iniziativa rivolta a tutti i bambini dell'Istituto Comprensivo "I. Ridolfi " di Tuscania. Il Piedibus è un "autobus umano" formato da bambini che vanno a piedi con un adulto davanti: l'autista’, e un adulto dietro: ‘ controllore’. I bambini e gli accompagnatori che aderiranno all’iniziativa, riceveranno un gilet e/o mantellina ad alta visibilità; per gli accompagnatori, inoltre, sarà stipulata una copertura assicurativa con polizza responsabilità civile individuale semplicemente compilando il modulo di adesione al Piedibus, disponibile sul sito del Comune o presso l’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Tuscania. I bambini che usufruiranno del PIEDIBUS si faranno trovare alla fermata per loro più comoda. Dovranno indossare la pettorina che sarà loro fornita. Se il bambino dovesse arrivare in ritardo e perdere il PIEDIBUS, sarà responsabilità dei genitori accompagnarlo a scuola. Il PIEDIBUS presterà servizio con qualsiasi tempo, rispettando il calendario scolastico. Non presterà servizio nei giorni in cui siano previsti scioperi e le lezioni non siano garantite (in questi casi la scuola si premura sempre di avvisare le famiglie), o in particolari condizioni previo avviso per tempo da parte dei responsabili del servizio PIEDIBUS. Il Piedibus è un servizio GRATUITO che si regge sul volontariato.

A chi rivolgersi:
Elisabetta Salta
dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454243 - fax:

Cosa occorre: Documento d'identità del genitore

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:
Domanda piedibus (pdf 129.97 KB)



Procedimento: Rateizzazione del debito Tributario

Descrizione: Modalità di erogazione: l’Ufficio una volta avuta la richiesta di dilazione e controllato gli atti predisporrà i conteggi con allegati i bollettini di pagamento.
Scadenza: si ricorda che le scadenze assegnate sono tassative. Nel caso di pagamento di una sola rata il debitore decade dal beneficio e dovrà pagare al pagamento del debito residuo entro 30 giorni dalla scadenza della rata non adempiuta.


Cosa occorre: Documentazione da presentare:
1) compilare il modello allegato alla presente in tutte le sue parti;
2) modello ISEE;
3) copia versamento di 1/12 del debito;
4) consegnarlo all’Ufficio Protocollo del Comune o inviarlo per lettera raccomandata oppure inviarlo via fax al n. 0761/4454249.

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Termini del procedimento: entro 90 giorni dal ricevimento della richiesta di dilazione

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Richiesta Assistenza economica ex - ENAOLI

Descrizione: possono usufruire di questo contributo i nuclei familiari in cui vi sono minori orfani di uno o entrambi i genitori lavoratori italiani; il sussidio è concesso a partire dalla data di decesso del genitore/i fino al compimento del diciottesimo anno di età. Se studenti, il contributo viene erogato fino al compimento del ventiseiesimo anno di età purchè in regola con gli esami previsti dal piano di studi.
Scadenza di presentazione della domanda: dal giorno 1 al giorno31 del mese di dicembre di ogni anno.

Cosa occorre: fotocopia documento identità non scaduto - residenza anagrafica del nucleo familiare nel comune di Tuscania - Reddito imponibile familiare non superiore a € 10.900,55 se nella famiglia c’è un solo minore. Il reddito sarà aumentato di € 465,28 per ogni minore in più. (CUD – UNICO – 730 – etc) - Certificato di morte del genitore - Stato di famiglia - Certificati di disoccupazione (nel caso nessuno dei membri della famiglia lavori) - Certificato di frequenza scolastica per i minori non in età lavorativa - Codice fiscale.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:
Modello_EX_ENAOLI (doc 22.00 KB)



Procedimento: Richiesta certificato destinazione urbanistica

Descrizione: l'utente dovrà presentare domanda presso il protocollo generale, completa degli allegati previsti (vedi modello allegato). Il certificato verrà rilasciato entro 30gg dalla richiesta. Per il rilascio d'urgenza, 10gg, dovrà essere corrisposto un ulteriore diritto.

Cosa occorre: estratto di mappa aggiornato, marca da bollo da €14,62 sulla domanda, ulteriore marca da bollo ove previsto (vedi modello), ricevuto pagamento diritti di segreteria.

Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Richiesta certificato usi civici

Descrizione: l'utente dovrà presentare domanda presso il protocollo generale, completa degli allegati previsti (vedi modello allegato). Il certificato verrà rilasciato entro 30gg dalla richiesta. Per il rilascio d'urgenza, 10gg, dovrà essere corrisposto un ulteriore diritto.

A chi rivolgersi:
Aldo Cesetti
martedì 10.00 - 12.00 - giovedì 10.00 - 11.00
telefono: 0761 4454226 - fax: 0761 4454234

Cosa occorre: estratto di mappa aggiornato, marca da bollo da €14,62 sulla domanda, ulteriore marca da bollo ove previsto (vedi modello), ricevuto pagamento diritti di segreteria.

Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Richiesta di concessione dei contributi del fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.

Descrizione: annualmente viene erogato un contributo per i costi sostenuti per il pagamento del canone di locazione agli aventi diritto in base alla Legge 431/98.
Scadenza per la presentazione della domanda: Avviso Pubblico.

Cosa occorre: 1. Attestazione ISEE riguardante il nucleo familiare riferita ai redditi percepiti nell’anno precedente resa i sensi del DLgs. N.109/98;
2. Copia del contratto di locazione regolarmente registrato e tassa di registrazione riferita all’anno precedente in caso di rinnovo;
3. Copia delle ricevute di pagamento del canone di locazione;
4. In caso di morosità, delega di pagamento al proprietario dell’immobile del contributo spettante o parte di esso fino a concorrenza di quanto dovuto, in applicazione dell’art. 11comma 3 della Legge 431/1998, come modificato dall’art. 7 comma 2bis della Legge 269/2004;
5. Fotocopia del documento di identità e per i cittadini di Stati non aderenti alla Comunità Europea, copia della carta di soggiorno o del permesso di soggiorno, ovvero richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno;
6. In caso di reddito “zero”, certificazione dei servizi sociali attestante l’assistenza economica da parte delle medesime strutture del Comune o autocertificazione prodotta dal richiedente circa la fonte di sostentamento;
7. Copia del certificato rilasciato dalla competente Autorità Sanitaria attestante il riconoscimento della disabilità/handicap ai sensi della Legge 104/1992 art. 3 o dell’invalidità pari ad almeno i 2/3.
8. Altro(specificare)

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
L. 431/1998 (pdf 143.03 KB)


Procedimento: Richiesta di licenza per accensione di falò tradizionale

Descrizione: L'istanza di Licenza per accensione falò tradizionale in occasione di manifastazioni pubbliche, ai sensi dell'art.57 del T.U.L.P.S., deve presentarsi al Comando di Polizia Locale di Tuscania almeno 30 giorni prima dell'accensione del falò. L'interessato può inoltrare istanza per posta o breve mani mediante il modulo fornito sul sito del Comune di Tuscania.

Cosa occorre: Marca da bollo da €. 16,00.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Termini del procedimento: 30 giorni

Modulistica di riferimento:
Modulo domanda (doc 44.50 KB)



Procedimento: Richiesta di permesso di costruire

Descrizione: l'utente dovrà presentare richiesta su apposito modello allegato che dovrà contenere elaborati grafici di progetto e relazione tecnica illustrativa a firma di tecnico abilitato.

Cosa occorre: varia a secondo dell'intervento da realizzare (vedi modello allegato)

Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Richiesta Passaporto

Descrizione: Il passaporto ordinario ha una validità di:
- 3 anni per i minori di età compresa da zero a tre anni;
- 5 anni per i minori di età compresa tra 3 e 18 anni;
- 10 anni per i maggiori di età.
I minori non possono più essere iscritti sul passaporto dei genitori.
I passaporti contenenti l'iscrizione di minori rimangono validi fino alla scadenza.
Se il documento è rilasciato per un periodo inferiore, si tratta di documenti rilasciati prima del 4 febbraio 2003, è rinnovato fino alla scadenza del decimo anno dalla data di rilascio.
I minori fino a quattordici anni possono recarsi all'estero solo se accompagnato da un genitore. Se l'accompagnatore è diverso è necessario l'assenso dei genitori e una 'dichiarazione di accompagno' resa dallo stesso accompagnatore.

A chi rivolgersi:
Giulio Capati
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454220 - fax: 0761.4454245

Claretta Conticiani
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454244 - fax: 0761.4454245

Cosa occorre: - un documento di riconoscimento valido
- 2 fotografie aventi le seguenti caratteristiche:
1. Qualità delle fotografie:
a) Le fotografie devono:
- essere recenti – massimo 6 mesi
- avere una larghezza di 35–40mm
- inquadrare in primo piano viso e spalle (il viso deve occupare il 70–80% della foto)
- essere a fuoco e nitide
- essere di alta qualità
- non avere macchie d'inchiostro o pieghe
b) Le fotografie devono:
- ritrarre la persona con lo sguardo diretto verso l'obiettivo
- mostrare il colorito naturale della persona
- avere un livello ottimale di luminosità e contrasto
- essere stampate su carta fotografica di qualità e ad alta risoluzione
N.B.: Le foto scattate con macchina digitale devono essere di alta qualità e a colori ed essere stampate su carta fotografica di qualità
2. Stile e illuminazione
Le fotografie devono:
- avere una colorazione neutra
- riprendere la persona con gli occhi aperti e chiaramente visibili e non coperti dai capelli
- riprendere la persona frontalmente, né di lato (stile ritratto) né inclinata, mostrando chiaramente entrambi i lati del viso
- essere su sfondo chiaro e a tinta unita
- essere riprese con luce uniforme e senza ombre, né riflessi né effetto occhi rossi.
3. Occhiali e copricapi
a) Se la persona porta gli occhiali:
- la fotografia deve mostrare chiaramente gli occhi senza riflessi sugli occhiali
- le lenti non devono essere colorate (se possibile, evitare le montature pesanti e indossare occhiali con montatura più leggera)
- la montatura non deve coprire nessuna parte degli occhi
b) Copricapo
- non sono consentiti se non per motivi religiosi, ma devono essere chiaramente visibili i tratti del viso dalla punta del mento all'intera fronte ed entrambi i lati del viso.
4. Espressione e inquadratura
Le foto devono:
- mostrare soltanto la persona ritratta (senza schienale, giocattoli o altre persone visibili) mentre guarda l'obiettivo con un'espressione neutra e la bocca chiusa
- 1 marca per concessioni governative di € 40,29 per passaporto
- la ricevuta di pagamento di € 42,50 per il libretto a formato unificato di 48 pagine. (Circ. Min. int. 21.05.2010, n. 400/C)
Il versamento va effettuato sul conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'economia e delle finanze – Dipartimento del tesoro, la causale: 'importo per il rilascio del passaporto elettronico.
- atto di assenso del coniuge se il richiedente ha figli minorenni;
- per i legalmente separati con figli minorenni: autorizzazione del giudice tutelare. L'autorizzazione non è necessaria se il richiedente ha l'assenso dell'altro genitore, oppure se è l'unico esercente la potestà sui figli minorenni;
- atto di assenso di entrambi i genitori per i richiedenti minorenni.
N.B.: L'assenso può essere rilasciato sottoscrivendo, sulla domanda di rilascio, apposito riquadro.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:
Richiesta passaporto (pdf 523.76 KB)

Norme di riferimento:
L. n.1185/1967 (pdf 68.95 KB)


Procedimento: Richiesta per la concessione dell’assegno per il nucleo familiare.

Descrizione: In favore dei nuclei familiari composti da cittadini italiani residenti, con tre o più figli tutti con età inferiore ai 18 anni, che risultino in possesso di risorse economiche limitate.
Scadenza di presentazione della domanda: nessuna scadenza.

Cosa occorre: fotocopia documento del richiedente, fotocopia ISEE;

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
L. 448/98 art.65 (doc 23.00 KB)


Procedimento: Rilascio Autorizzazione Passi sosta zona riservata.

Descrizione: La suddetta richiesta va presentata al protocollo generale (anche via p.e.c.). L'autorizzazione ha validità 1 anno solare.

Cosa occorre: Domanda correttamente compilata, versamento su C/C postale n. 11607017 intestato al Comune di Tuscania e fotocopia della Carta d'Identità.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:


Procedimento: Rinnovo Passaporto

Descrizione: Il rinnovo del passaporto è possibile solo per i documenti con scadenza inferiore ai dieci anni. Di norma si tratta di passaporti rilasciati prima del 4 febbraio 2003. Può essere rinnovato anche prima della scadenza per un periodo non superiore a dieci anni dalla data di rilascio.

A chi rivolgersi:
Giulio Capati
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454220 - fax: 0761.4454245

Claretta Conticiani
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454244 - fax: 0761.4454245

Cosa occorre: - 1 marca amministrativa di € 40,29 per passaporto;
- atto di assenso del coniuge se il richiedente ha figli minorenni;
- per i legalmente separati don figli minorenni: autorizzazione del giudice tutelare.
L'autorizzazione non è necessaria se il richiedente ha l'assenso dell'altro genitore, oppure se è l'unico esercente la potestà sui figli minorenni;
- assenso di entrambi i genitori per i richiedenti minorenni.

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Modulistica di riferimento:
Rinnovo passaporto (pdf 523.76 KB)

Norme di riferimento:
L. n.1185/1967 (pdf 68.95 KB)


Procedimento: Ripristino utenza acqua

Descrizione: Per ripristinare un'utenza bisogna recarsi presso lo sportello tributi con la matricola e la lettura del contatore in questione e compilare l'istanza. L'ufficio emetterà un bollettino di € 15,49,da pagare presso l'ufficio postale, come indennizzo all'intervento del fontaniere che toglierà i sigilli.

A chi rivolgersi:
Piero Pantalei
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454211 - fax: 0761 4454247

Giorgio Montechiarini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454227 - fax: 0761 4454247

Cosa occorre: 1 marca da bollo da € 14,62 - Matricola del contatore - Lettura del contatore - Dati catastali abitazione.

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Termini del procedimento: 15 giorni

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regoalmento Acquedotto (pdf 91.65 KB)


Procedimento: Segnalazione Certificata di inizio attività (SCIA)

Descrizione: l'utente dovrà presentare la denuncia ove intenda eseguire interventi ai sensi dell'Art. 22 del DPR 380/01 ss.mm. e ii.

Cosa occorre: elaborati grafici e relazione tecnica asseverata a firma di tecnico abilitato.

Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Segnalazione Certificata di inizio attività alternativa al PDC

Descrizione:



Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Segnalazione Certificata per l'agibilità

Descrizione: Entro 15 giorni dall'ultimazione dei lavori di finitura dell'intervento, il soggetto di cui all'art. 24 comma3, è tenuto a presentare allo sportello unico la domanda di rilascio del certificato di agibilità completo degli allegati previsti. Possono richiedere il certificato di agibilità gli immobili dotati di titolo abilitativo edilizio, collaudo e fine lavori. Il certificato verrà rilasciato dopo sopralluogo da parte dell'Ufficio Tecnico Comunale.

Cosa occorre: Marca da bollo di € 14,62 sulla richiesta, ulteriore marca da bollo di € 14,62 per il rilascio e ricevuta di pagamento diritti di segreteria (vedi Tariffe per i Diritti di Segreteria ) da versare con bollettino postale intestato a Comune di Tuscania C/C 11523016 causale Diritti di Segreteria

Responsabile procedimento: Arch. Roberto Chiatti

Modulistica di riferimento:



Procedimento: Subentro attività alberghiera

Descrizione: Chi deve subentrare ad una attività alberghiera deve presentare al protocollo generale la seguente domanda in DUPLICE copia.

Cosa occorre: vedi modello di domanda.

Responsabile procedimento: Cesare Belli

Modulistica di riferimento:
Autorizz. sanitaria (doc 143.50 KB)

Norme di riferimento:
L. 241/90 (pdf 255.87 KB)
S.C.I.A. (pdf 255.87 KB)
Reg Reg. 17/2008 (pdf 51.58 KB)


Procedimento: Tesserino d'identità (minori anni 15)

Descrizione: Il documento, che non è valido per l'espatrio, è rilasciato ai minori di anni 15, in quanto successivamente è possibile ottenere la carta d'identità.
La sua durata non è prevista da alcuna norma. In analogia alla carta d'identità è ritenuto valido per 5 anni dalla data di rilascio. Non è comunque utilizzabile quando il titolare non è più identificabile con la fotografia apposta sul documento. Scade automaticamente al compimento del quindicesimo anno di età.
E' necessario per la guida dei ciclomotori prima del compimento del quindicesimo anno di età.


A chi rivolgersi:
Claretta Conticiani
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454244 - fax: 0761.4454245

Giulio Capati
dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00
telefono: 0761.4454220 - fax: 0761.4454245

Cosa occorre: Una fotografia formato tessera

Responsabile procedimento: Amelia Pucciotti

Termini del procedimento: Imediatamente dopo la richiesta




Procedimento: Variazione intestazione luci votive

Descrizione: Se si vuole cambiare intestazione per le luci votive bisogna presentare domanda al settore tributi. La domanda dovrà essere presentata dal nuovo intestatario.

A chi rivolgersi:
Silvia Di Marchi
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454229 - fax: 0761 4454247

Giselda Barlozzini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454230 - fax: 0761 4454247

Cosa occorre: Nominativo dell'intestatario, nominativo della salma

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regolamento luci votive (pdf 54.46 KB)


Procedimento: Voltura-subentro utenza acqua

Descrizione: Per volturare un'utenza bisogna recarsi presso lo sportello tributi con la matricola del contatore e la lettura dello stesso e compilare l'istanza. La variazione avrà effetto l'anno successivo a quello della domanda.

A chi rivolgersi:
Piero Pantalei
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454211 - fax: 0761 4454247

Giorgio Montechiarini
lunedì e giovedì chiuso, gli altri giorni dalle 9:00 alle 12:00
telefono: 0761 4454227 - fax: 0761 4454247

Cosa occorre: 1 marca da bollo da € 14,62 - matricola del contatore - lettura del contatore - Dati catastali dell'abitazione.

Responsabile procedimento: Anna Rita Papacchini

Termini del procedimento: 15 giorni

Modulistica di riferimento:

Norme di riferimento:
Regolamento Acquedotto (pdf 91.65 KB)